Help

jakob-lorber.cc

La mosca

L'ORIGINE DELLA MOSCA

[1.8] Dunque noi sappiamo già ora dove la mosca deponga le sue uova e quale sia il loro aspetto; ma sul come ed in quali proporzioni riescono a svilupparsi in confronto alla quantità innumerevole delle uova deposte, di questo ne parliamo immediatamente.

[1.9] Tutte quelle uova che vengono deposte sui muri umidi delle case, di preferenza su quelli delle stalle oppure sul legno fradicio o su qualsiasi altro oggetto umido ed ammuffito, giungono quasi sempre al loro sviluppo completo; ma quelle, invece, che cadono in preda ai venti ed alle acque, vanno quasi tutte perdute e certamente soltanto un numero indescrivibilmente piccolo giunge a completo sviluppo e diviene mosca; quantunque, malgrado ciò, nulla si può dire vada effettivamente perduto, così da fallire qualche altra saggia destinazione; no, certo, neppur quelle uova che non di rado in numero di milioni vengono assorbite dall'uomo e dagli animali in una sola aspirazione. Però lasciamo ora da parte le uova che vengono avviate alle molte altre destinazioni, e passiamo invece a trattare di quelle che giungono al loro sviluppo completo.

[1.10] Quale decorso prende dunque questo processo?

[1.11] Vedete, quando il Sole ha incominciato a riscaldare sufficientemente la Terra, allora anche queste uova incominciano a crescere fino a che diventano così grandi che un occhio anche mediocremente acuto è in grado di scoprirle, nell'apparenza come il polline dei fiori di color grigio bianchiccio; naturalmente soltanto in quei luoghi ove esse furono deposte dalla mosca. Questo è dunque il periodo dell'incubazione che procede nel seguente modo:

[1.12] Le uova si schiudono per l'azione delle potenze spirituali ridestantisi, che sono ammassate in ciascuna di esse e che son state l'espressione vitale di quegli animaletti, i quali, nell'Ordine stabilito, hanno preceduto la mosca. Queste parti spirituali si riuniscono in una vita sola, sotto forma di un vermicino di color bianchiccio, appena appena visibile. Questo vermicino si nutre poi, per alcuni giorni, dell'umidità che si trova nel luogo ove esso è apparso alla luce; però, la durata di tale nutrizione non è affatto stabilita in modo preciso, ma dipende sempre dalla maggior o minor quantità di sostanza nutritiva che si trova a disposizione.

[1.13] Però, fino a questo punto, la procreazione della mosca avviene in modo del tutto naturale.

[1.14] Ma Io vi ho chiesto, già da principio, se voi non avete ancor mai veduto una mosca giovane. Ecco, qui sta appunto nascosto quello che propriamente vi è di meraviglioso in quest'animaletto: esso appare tutto ad un tratto perfettamente formato, ma nessuno sa dire da dove venga e dove sia nato.

[1.15] Come succede dunque questo miracolo?

[1.16] Avrete forse udito raccontare talvolta dai vostri vecchi che le mosche derivano in parte da una specie di polvere ed in parte da frammenti polverizzati di vecchie mosche morte. La cosa può sembrare tale apparentemente, ma in realtà non succede certo così.

[1.17] Quando il vermicino ha raggiunto una conveniente grossezza, corrispondente cioè circa ad una piccola virgola in una scrittura di media grandezza, esso scoppia, invertendo con tale operazione le parti interne del suo corpo in quelle esterne e viceversa. Così la pelle, che era prima involucro esteriore del vermicino, s'ingrossa e diventa il corpo propriamente detto della mosca, provveduto in debito modo nel suo interno di tutti gli organi digerenti; le parti invece del vermicino, che prima erano interne, diventano poi le parti esteriori e visibili della mosca, le quali, dal momento in cui questo rivolgimento ha avuto luogo ed appena venute a contatto con l'aria esterna, raggiungono il loro completo sviluppo entro cinque sino a sette secondi al massimo, con che la mosca è anche perfettamente formata.

[1.18] Vedete, in questo modo dunque avviene la nascita, o meglio ancora quest'è l'origine della mosca, cosa certo non poco degna di nota, e che deve certo riuscire ben sorprendente ad ogni osservatore. Eppure tutto ciò è assolutamente il meno meraviglioso fra quanto si può riscontrare in quest'animaletto. Quello che seguirà ancora, esposto nella forma più concisa possibile, sarà in voi motivo di grande sorpresa e di ammirazione; rimettiamo dunque queste cose meravigliose ad una prossima giornata.

Desktop Contatti