Help

jakob-lorber.cc

Lettera di Paolo Apostolo alla Comunità di Laodicea

[2.27] Io però vi dico: "Mangiate nella giusta misura, in ogni tempo, ciò che vi piace e ciò che conviene alla salute del vostro corpo, e bevete vino annacquato, come io stesso faccio purché ne possa avere, e non fatevi scrupolo di ciò, così agirete bene anche in questo riguardo!

[2.28] Perché il Signore non si compiace del digiuno dello stomaco, bensì di quello del cuore; nel cuore dunque digiunate giorno e notte, e in tal modo digiunerete in spirito ed in verità!

[2.29] Se digiunaste secondo le ipocrite dottrine di chi dinanzi a voi si comporta come se stesse con un solo piede ancora in terra, e con tutto il resto del corpo già nel Cielo, allora voi digiunereste alla foggia dei pagani, i quali nei loro giorni di digiuno mangiano le squisite leccornie, e ne divengono poi più bramosi che nei giorni comuni, quando prendono il solito cibo.

[2.30] Ma essendo voi risuscitati ora con Cristo, cosa vi importa mai di ciò che accade qui giù nel mondo e perché procurate di soddisfare i precetti mondani, che altro non sono che opera d'uomo?

[2.31] Cercate ciò che sta in Alto, dove Cristo siede alla destra del Padre; ciò vi converrà meglio che non tutte le pazzie del mondo, prive di qualsiasi valore!

[2.32] Voi siete stati ridestati nello spirito e risuscitati con Cristo, quindi provenite dall'Alto, non già dal basso; cercate, dunque, quanto sta nell'Alto, e non già quanto è qui giù sulla Terra!

[2.33] Poiché voi siete morti per il mondo, e la vostra vita è celata con Cristo in Dio.

[2.34] E quando Cristo, che ora è la vostra vita, si rivelerà, allora voi pure sarete rivelati con Lui nella gloria!

[2.35] Uccidete perciò di nuovo il vostro mondo, che in molte membra si trova su questa terra, come nelle membra del vostro corpo, con le quali vi siete dati e di nuovo vorreste darvi alla fornicazione, alle impurità, alle oscenità, alla concupiscenza, all'avidità, all'invidia ed alla cupidigia; cose tutte nelle quali è consistita sempre la vera idolatria dei pagani.

[2.36] E rifuggite soprattutto dalla menzogna, perché essa è la più prossima discendente di Satana! Spogliatevi dell'uomo vecchio e vestitevi del nuovo in Cristo, che viene rinnovato per la conoscenza di Lui, e ciò secondo l'immagine di Colui che Lo ha creato!".

Desktop Contatti